Sospensione Servizio Civile Nazionale

Per la prima volta dal 1981, anno di stipula della convenzione con il Ministero della Difesa, nessuna delle organizzazioni socie ed Enti Locali partners  di ARCI Servizio Civile, ha giovani in servizio civile al proprio interno.
I tagli ai fondi destinati al SCN hanno prodotto negli ultimi anni un ridimensionamento notevole del numero di giovani che hanno svolto servizio civile: da circa 40.000 unità dei bandi pubblicati nel 2005, si è passati ai circa 20.000 giovani avviati nel 2010.L’ultima manovra finanziaria del Governo ha ridotto ulteriormente gli stanziamenti del Fondo Nazionale per il Servizio civile.

Al fine di pianificare l’avvio al servizio dei volontari previsti dai Bandi pubblicati in data 20/09/2011, l’UNSC con una nota dello scorso 4 novembre 2011, ha comunicato la necessità di rimodulare l’avvio al servizio degli stessi.
Di conseguenza, per programmare l’avvio dei progetti, ivi compresa l’organizzazione della formazione generale e specifica, gli enti di Servizio civile interessati, a qualunque Albo iscritti, sono stati invitati, in data 15 novembre, ad effettuare una prenotazione relativa alla data di partenza prescelta, e ad attendere la risposta dell’Ufficio circa la capienza dei posti per la data prescelta, ovvero della prima data disponibile, con l’obbligo per gli enti di inviare le graduatorie solo dopo il nulla osta dell’Ufficio, motivo per cui ad oggi non siamo stati ancora in grado di pubblicare gli esiti delle nostre selezioni.

Ad oggi, l’UNSC ha reso noto il nulla osta ai soli enti il cui avvio in servizio dei volontari è stato accolto per il mese di gennaio.

A  modificare  la situazione, già di suo molto incerta e fragile, la sentenza dello scorso 13 gennaio del Tribunale di Milano, a favore di un cittadino pakistano che voleva svolgere SCN; con la sentenza si fa un passo avanti nell’accesso al SCN anche degli stranieri residenti, accogliendo una richiesta che Arci Servizio Civile aveva già avanzato e porta avanti dal 2006 ma che  apre uno scenario nuovo :contemperare le esigenze dei volontari prossimi alla partenza con la parità di trattamento .

In data 19-01-2012  l’UNSC ha pubblicato un avviso agli enti e ai volontari del servizio civile relativo alla sospensione dell’attivazione dei progetti con una sintesi delle motivazioni  leggibile sul sito www.serviziocivile.it.
Di conseguenza, la rassicurazione da parte dell’UNSC che avremmo avuto notizie entro il 20 gennaio rispetto all’avvio al servizio dei nostri volontari, oltre che sull’esito dei ricorsi al TAR effettuati dal nostro Ente crolla ,  imponendoci un ulteriore ritardo nella pubblicazione delle graduatorie, che a questo punto potrebbero addirittura decadere, se il ricorso dell’UNSC alla sentenza del tribunale di Milano non verrà accolto.
Unica nota positiva, in questo panorama desolante: questo inizio di nuovo anno ci ha portato la lieta novità che i grandi giornali e media televisivi hanno reso note le spese militari e i costi per i cacciabombardieri F35 (il costo d’acquisto di un solo F35 equivale ad almeno 25.000 giovani in servizio per un anno). Il nostro nazionale ha preparato un dossier con gli articoli che sono apparsi sui principali quotidiani nazionali e sui siti specializzati, che potete consultare sul nostro sito http://www.arciserviziocivile.it .Sul nostro sito nazionale, troverete anche il comunicato stampa diffuso nella giornata di sabato scorso e  l’articolo pubblicato sul giornale L’Unità del nostro Presidente Licio Palazzini all’interno di un’inchiesta che dura da alcuni giorni.
Oggi più che mai dobbiamo dare il nostro contributo per la difesa del SCN, avviando campagne locali di sensibilizzazione, sfruttando anche le nostre sedi che dal 2001 ad oggi hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con i giovani sui temi della cittadinanza attiva e della difesa civile del nostro paese.
Rinnoviamo il nostro invito, per simpatizzanti, candidati, vecchi volontari, olp, formatori, amici,soci, è quello di aderire alla campagna promossa dal CNESC, di cui ASC fa parte, “Non tagliate il futuro dell’Italia”, che potrete raggiungere dal nostro sito http://www.ascvicenza.org oppure, se preferite, direttamente accedendo al sito www.cnesc.it.
Aggiorneremo comunque tutti sull’evolversi dei dibattiti, e invitiamo a collegarvi al nostro sito nazionale,  www.arciserviziocivile.it per eventuali approfondimenti sui dossier e i nostri interventi politici a favore del Servizio Civile Nazionale sul territorio nazionale.

Nora Rodrighez
Presidente Arci Servizio Civile Vicenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: